Category Archives: Slovacchia

Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia: aggiornamenti dall’Europa orientale

UNGHERIA Settore automobilistico. Secondo quanto reso noto dalla HITA (Agenzia Ungherese per gli Investimenti e il Commercio), nel primo trimestre del 2013 la Racemark International Kft. inizierà la produzione di tappeti per auto per marchi di lusso nel Parco industriale della città di Komárom. L’investitore statunitense Racemark International ha spostato dalla Svizzera lo stabilimento di […]

Share

Aumenta la percezione di corruzione in Slovacchia

Corruzione. Il ramo nazionale dell’organizzazione Transparency International ha collocato la Slovacchia al 22° posto fra i 27 membri dell’Unione Europea per quanto riguarda la percezione di corruzione da parte dei cittadini. Nel rapporto dell’organizzazione del 2010, che aveva riguardato 183 paesi, la Slovacchia si era trovata al 66° posto. Nell’ambito dei paesi di Visegrad, la […]

Share

Settore automobilistico in Slovacchia; aumento dell’IVA in Croazia

SLOVACCHIA – Settore automobilistico. Secondo una notizia diffusa dal portale e.trend, la Volkswagen avrebbe intenzione di investire 1,1 miliardi di euro nel potenziamento del settore delle saldature del suo stabilimento di Bratislava. CROAZIA – IVA. L’aumento dell’IVA dall’attuale aliquota del 23% al 25% potrebbe essere la prima mossa del nuovo Governo croato. Il futuro Ministro dell’Economia Radimir […]

Share

In Slovacchia restano aperti gli stabilimenti Samsung; clima economico positivo a Bratislava

Settore elettronico. Il Ministro del Lavoro Jozef Mihál ha dichiarato che la società coreana Samsung continuerà a produrre schermi LCD in Slovacchia. Precedentemente un portavoce della Samsung aveva annunciato la chiusura di stabilimenti produttivi per far fronte alla ridotta domanda. La Samsung Electronics Slovakia è presente nel paese dal 2002. Clima economico. Secondo un’indagine condotta […]

Share

Slovacchia: al via le imposte sul reddito superlordo

In una riunione straordinaria il Governo ha approvato il concetto del cosiddetto reddito superlordo. Il nuovo regime non dovrebbe comportare un aumento delle tasse. Secondo la proposta, in futuro vi saranno tre possibilità di calcolare le imposte in funzione del livello di salario e del tipo di contratto di lavoro e di conseguenza tre aliquote […]

Share