Slovacchia

Alessandro PasutSlovacchia
“Economia”. L’Istituto di Politica Finanziaria ha rivisto il PIL 2021 della Slovacchia, che crescerà del 3,2% e non del 4,2%, come da precedente stima. Il motivo è legato al secondo lockdown, che ha causato un calo dei consumi delle famiglie, già provate dalla prima ondata della pandemia Covid-19.
“Export”. L’industria automobilistica si conferma settore trainante dell’economia slovacca e il volume delle esportazioni non ha rallentato a causa dell’epidemia Covid-19, a differenza di altri settori, quali ad esempio quello delle costruzioni e dei servizi, che hanno risentito delle restrizioni in tema di sicurezza anti contagio.
“Occupazione e ripresa dell’economia”. Il tasso di disoccupazione registra un peggioramento rispetto all’anno precedente e le previsioni per la fine del 2021 si attestano intorno al 7%, contro un 6,7% del 2020. Nell’anno in corso ci sarà un aumento del 4,9% dei salari medi ed è prevista una costante crescita, sia dei salari che dei posti di lavoro, per gli anni a venire. Per il 2022 è prevista una crescita dell’economia del 6,3%, grazie anche agli investimenti finanziati dall’UE, pari a 1 miliardo di euro, su un totale di 6 miliardi, che verranno suddivisi fino al 2026. Di conseguenza anche per il 2023 è prevista una crescita economica. L’inflazione crescerà attestandosi su un 2%.

(Fonte: I.m.e.)

 

Contattate Alessandro Pasut e se siete interessati ad investire in Slovacchia,

cliccate qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *