Slovacchia

Alessandro PasutSlovacchia

Interscambio con l’Italia.

Le esportazioni della Slovacchia verso l’Italia, sono state, nel 2019, pari a 3.740 mln di Euro, mentre le importazioni dall’Italia sono state di 2.690 mln di Euro.

Tra i Paesi fornitori, in prima posizione nella graduatoria si conferma la Germania, seguita dalla Repubblica Ceca, Cina, Polonia, Federazione Russa, Corea del Sud, Ungheria, Vietnam e Francia.

Tra i Paesi clienti, il principale mercato di sbocco delle esportazioni slovacche si è confermato essere la Germania (con una significativa quota del 22,3% sul totale), seguita da Repubblica Ceca, Polonia, Francia, Ungheria e Austria.

L’Italia, come cliente si colloca all’ottavo posto e al decimo come fornitore. Attualmente sono presenti 500-600 aziende italiane, di piccole e medie dimensioni.
Rispetto alla media dell’eurozona, l’economia della Slovacchia cresce più velocemente, grazie alle esportazioni, agli investimenti, alla crescita dei consumi nel privato, al mercato del lavoro, che ha segnato un ulteriore aumento dell’occupazione, soprattutto nel commercio, industria e terziario.
L’industria è cresciuta, grazie all’aumento di produzione nel settore delle automobili e dei macchinari. Anche il settore edile ha registrato un aumento grazie agli investimenti nelle infrastrutture, in particolare quelle autostradali.
La disoccupazione è in continuo calo, passando dal 12,3% nel 2014 al 4,5% nel 2020.
Tuttavia, per l’anno in corso, è previsto un rallentamento della crescita economica e, tra le cause, è da evidenziare la diminuzione della crescita demografica, che porterà ad un aumento della pressione salariale.

La Slovacchia gode di una buona rete infrastrutturale; il Governo concede incentivi agli investimenti; il Codice del Lavoro è flessibile e la forza lavoro è ben formata.

Prodotti da vendere: Alimentari, Apparecchiature, Macchinari, Abbigliamento in pelle e pelliccia
Settori in cui investire: Prodotti dell’agricoltura e della pesca, Apparecchiature e macchinari, Energia elettrica, aria condizionata, reti fognarie, trattamento dei rifiuti, costruzioni.
Un aspetto negativo da segnalare è la stretta dipendenza dell’economia slovacca al settore “automotive”.

 

(Fonte: I.m.e.)

 

Contattate Alessandro Pasut e se siete interessati ad investire in Slovacchia,

cliccate qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *