Russia

Alessandro PasutRussia
-Sempre di più i russi si rivolgono ai mercati online per i propri acquisti: solo nel 2017 hanno speso circa 2,5 miliardi di euro ed oltre il 90% di tali acquisti è da piattaforme cinesi. Per adeguarsi a questo notevole incremento di traffico di merce in arrivo da Hong Kong via mare, la “Posta Russa” ha promosso una riorganizzazione delle spedizioni, che vedranno la città di Vladivostok come nodo centrale, al posto di Mosca. Successivamente i pacchi verranno inviati ai centri di Novosibirsk, Ekaterinburg e Mosca.

-Molti sono i fattori che hanno convinto l’agenzia Bloomberg a non considerare il rublo tra le valute più deboli:
le riserve di oro e di valuta estera (circa 450 miliardi di dollari); basso debito pubblico (circa il 13% del Pil); eventuale adeguamento dei tassi di interesse per contrastare il deprezzamento della moneta; sospensione degli acquisti quotidiani di valuta; i profitti delle obbligazioni del Tesoro sono tra i più alti al mondo, con conseguente tenuta degli investitori esteri.

-Per promuovere uno sviluppo economico su tutto il territorio russo, il Ministero per lo Sviluppo Economico ha deciso di rivedere la geografia delle regioni e delle città. Attualmente solo due grandi città, Mosca e San Pietroburgo, appaiono sulla mappa della Russia. Entro il 2035 si attueranno 14 regioni di macro area, legate a cinque grandi città: Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Kazan e Novosibirsk, già ora importanti centri di sviluppo economico, dotate di infrastrutture all’avanguardia , collegate strettamente ai mercati internazionali e capaci di trainare l’economia del territorio circostante.

(Fonte: Sputnik News)

Contattate Alessandro Pasut e se siete interessati ad investire in Russia,

cliccate qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *