Slovacchia

Alessandro PasutSlovacchia
Secondo quanto pubblicato dall’Ufficio di Statistica, nel 2017 le esportazioni sono aumentate del 7,1%, pari a 73 miliardi di euro, mentre le importazioni sono aumentate dell’8,1%, pari a 68 miliardi di euro.
Lo scorso mese di Febbraio sia Standard and Poor’s che Fitch hanno confermato al livello A+ il rating della Slovacchia, raggiunto grazie ad una importante crescita economica, che si attesta attorno al 4%. Vari i fattori che hanno determinato tale crescita: appartenenza alla Eurozona ed all’Unione Europea, notevole afflusso di capitali stranieri, le esportazioni, l’aumento dei consumi delle famiglie. Nel 2018 il Pil raggiungerà il 4,1%, è previsto un aumento dell’occupazione del l’1,5%, aumenteranno i lavoratori stranieri e il salario medio supererà quota 1000 euro. Quest’anno parte il progetto pubblico per la costruzione della tangenziale di Bratislava e si consolidano gli investimenti della società automobilistica “Jaguar Land Rover”.
Attualmente il Ministero dell’Economia sta valutando 75 progetti presentati da potenziali investitori esteri, quasi tutti rivolti ad insediamenti in zone depresse e dove la disoccupazione è maggiore, quindi soprattutto la parte orientale del Paese. Gli aiuti dello Stato non riguarderanno più gli investitori stranieri interessati ad insediarsi nella parte occidentale della Slovacchia.
Le note negative sono date dal debito estero del Paese, dall’indebitamento delle famiglie e dall’esaurimento del prestito dell’Unione Europea.
(Fonte: Ambasciata d’Italia)

Contattate Alessandro Pasut e se siete interessati a lavorare in Slovacchia,

 cliccate qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *