Qatar

Alessandro Pasut

Qatar

Durante la Conferenza internazionale “Tunisi 2020” dello scorso novembre 2016 il Qatar si era impegnato ad investire in Tunisia 500 milioni di dollari per concorrere al pareggio dei conti pubblici. Ora il Qatar verserà ulteriori 500 milioni di dollari, quale prestito a breve termine. Prossimamente parteciperà alla realizzazione di opere infrastrutturali in varie regioni della Tunisia per un importo di 60 milioni di dollari.

Tunisia
In questi giorni, a Sfax, si sta svolgendo la quinta Fiera Internazionale, con cadenza biennale, dedicata ai servizi dell’energia e del petrolio. Tale Fiera è organizzata dal Ministero dell’Industria della Tunisia ed è completata da molti convegni a respiro internazionale su temi inerenti energia tradizionale e rinnovabile. E’ un appuntamento imperdibile per chi lavora in questi settori, occasione per conoscere nuovi partner e iniziare nuovi business. L’ultima edizione ha visto la presenza di oltre 200 espositori provenienti da più di 20 Paesi.
Libano
Già dal 2011 l’Italia, in collaborazione con il settore per lo sviluppo industriale dell’Organizzazione Nazioni Unite, si sta impegnando in Libano per sviluppare il settore agro-alimentare, in particolare l’apicoltura ed il caseario. Un nuovo progetto sosterrà la formazione professionale, con supporti tecnici adeguati, rivolta a cooperative e piccole e medie imprese, favorendo quindi la creazione di nuovi posti di lavoro nel mondo giovanile. Il finanziamento sarà di 500 mila euro.
Serbia
Nel 2016 la Serbia ha registrato il proprio record assoluto per arrivo di turisti: solo rispetto al 2015 l’incremento è stato del 15%. I turisti provengono soprattutto dalla Germania e dall’Italia; seguono i cinesi, i russi, gli americani e i canadesi. Questi dati sono molto incoraggianti per la Serbia, che nel 2021 vedrà Novi Sad come capitale europea della cultura. Molti i fattori che hanno contribuito a questo successo: sicuramente l’implementazione data dalla compagnia di bandiera Air Serbia alle rotte internazionale, ad es. il collegamento Belgrado-New York dello scorso anno e quest’anno verrà inaugurata a breve la tratta Venezia-Belgrado; la possibilità di conoscere la Serbia, con i suoi paesaggi e la sua cultura, navigando lungo il Danubio usufruendo di servizi adatti ad ogni tipo di turista; un fitto calendario di appuntamenti culturali, che spaziano dal teatro, al folklore, alla musica internazionale.

Dubai
Entro il 2020 Dubai vuole diventare una tra le dieci città più ricercate dal turismo internazionale e per raggiungere questo obiettivo deve arrivare a 20 milioni di visitatori all’anno. L’Ente Turismo di Dubai ha ufficializzato i dati dell’anno scorso: 14 milioni di turisti, con un aumento del 5% rispetto all’anno precedente. L’Italia ha contribuito con 200 mila presenze.
(Fonte: ANSAmed)

Contattate Alessandro Pasut e se siete interessati ad investire in Qatar o nei Paesi dell’area balcanica, cliccate qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *