Investire in Macedonia, Romania e Austria

Alessandro Pasut

Alessandro Pasut

Macedonia

Investimenti. Il Forum economico organizzato dalla Camera di Commercio macedone in collaborazione con HOTAM (Associazione Albergatori della Macedonia) e la Camera di Commercio della Regione Veneto ha avuto come obiettivo la presentazione delle opportunità di investimento in Macedonia. Il forum si è svolto nell’ambito del progetto RI.QUA finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico italiano. Hanno partecipato 12 aziende italiane del settore alberghiero e arredamento e 35 aziende macedoni.
Edilizia. La società di consulenza olandese Grontmij ha preparato il progetto per la ricostruzione della stazione ferroviaria a Skopje. Prossimamente dovrebbe essere pubblicato il bando di gara per la selezione del costruttore. Le attività di costruzione inizieranno quest’anno e dovrebbero essere completate entro la fine dell’anno. Il costo del progetto è di 2,6 milioni di euro.

Romania

Investimenti diretti esteri. Secondo i dati pubblicati dalla Banca Nazionale della Romania (BNR) gli investimenti diretti dei non residenti hanno registrato un valore di 1613 milioni di euro, in diminuzione dell’11,1%.
Le partecipazioni al capitale consolidate con le perdite nette hanno registrato un valore complessivo di 698 milioni di euro ed i crediti intra-gruppo hanno avuto un valore di 915 milioni di euro.

Austria

Nel 2015 il numero degli insediamenti di aziende straniere in Austria è aumentato del 10% a 2014. Secondo un rappresentante del Ministro dell’Economia, l’Austria trae vantaggio dalla crisi economica in Italia, Slovenia ed Ungheria. Nonostante l’aumento degli insediamenti, il volume degli investimenti stranieri risulta tuttavia sceso a 282,37 milioni di euro, il 4,7% in meno in confronto all’anno precedente. Da un’inchiesta telefonica condotta su 302 manager delle mille aziende europee con il maggiore fatturato emerge che il Paese preferito per gli investimenti è la Germania, che su una scala da 1 (valore massimo) a 4 (valore minimo) ottiene un punteggio di 1,6. Alla Germania seguono Svezia (1,7), e, a pari merito, Svizzera ed Austria (1,9). Nella classifica l’Italia figura con un voto di 3,2. Fanalino di coda è la Grecia con 3,8.

Contatta Alessandro Pasut e se desideri investire in Macedonia, Romania e Austria clicca qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *