Romania e Slovenia: infrastrutture, costruzioni e settore energetico

Alessandro PasutRomania

Collegamento aereo: prossimamente la compagnia aerea nazionale Tarom riproporrà la rotta Iasi-Milano (Bergamo), con una frequenza di due voli settimanali, il mercoledì e il venerdì. I biglietti aerei saranno in vendita a partire da 120 euro per viaggi di andata e ritorno, spese incluse.

Settore energetico: un’azienda italiana prevede l’implementazione di un progetto di investimento destinato alla costruzione di parchi fotovoltaici della capacità complessiva di 200 MW. Il valore del progetto potrebbe ammontare a circa 310 milioni di euro. La società ha già investito insieme ai suoi partner 105 milioni di euro nella costruzione di un parco fotovoltaico nella provincia di Satu Mare.

Costruzioni: il comune di Cluj-Napoca ha annunciato il lancio del bando di gara per la realizzazione di lavori di conservazione, protezione e restauro degli edifici ubicati nel centro storico della città. Il valore stimato del contratto è di circa 7 milioni di euro, IVA esclusa, per un periodo di implementazione di 48 mesi.

Slovenia

Infrastrutture: un’azienda italiana ha vinto l’appalto per i lavori di dragaggio dello scalo container presso il Porto di Capodistria. I lavori di approfondimento dovrebbero iniziare a breve e durare 80 giorni. L’azienda italiana realizzerà i lavori per il valore di 2,1 milioni di Euro (senza IVA).

Imballaggi: una società lubianese (ingegneria dei trasporti) ed un suo partner italiano hanno costituito una Joint Venture, che aprirà in Slovenia, nell’area orientale del Paese, presso un nuovo stabilimento produttivo sito nell’area dell’ex miniera di Kanizarica, la produzione di imballaggi in legno. Per ridurre i costi di lavoro l’azienda italiana trasferirà in Slovenia una parte della sua produzione. L’azienda desidera con le nuove tecnologie e gli standard di imballaggio entrare su nuovi mercati.

Contatta Alessandro Pasut. Se desiderate investire in Romania o Slovenia cliccate qui!

 

Romania

Costruzioni: il comune di Cluj-Napoca ha annunciato il lancio del bando di gara per la realizzazione di lavori di conservazione, protezione e restauro degli edifici ubicati nel centro storico della città. Il valore stimato del contratto è di circa 7 milioni di euro, IVA esclusa, per un periodo di implementazione di 48 mesi.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *