Brasile e Serbia: settore elettronico ed energetico

Alessandro PasutSerbia

Settore elettronico: una società che opera nel settore dell’elettronica per l’automazione ha reso noto che non realizzerà il progetto dell’apertura di uno stabilimento produttivo nel comune di Cacak. Motivo per tale decisione è che la corte costituzionale ha stabilito un fermo del processo di trasferimento della proprietà del terreno in attesa dell’adozione della legge sulla pianificazione e sulla programmazione.

Brasile 

Presenza italiana: cresce la presenza di aziende italiane in Brasile, in particolare nel settore dell’energia verde. L’ultima società arrivata in ordine temporale sta puntando a sviluppare iniziative nell’ambito di progetti fotovoltaici. Entro breve verrà aperta una nuova filiale nel paese.

Richiedi una consulenza ad Alessandro Pasut. Se vuoi aprire una società in Brasile o in Serbia clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *