Serbia: Investimenti italiani e interscambi

Alessandro Pasut

SERBIA

Investimenti italiani. Rappresentanti dei comuni di Odzaci e Kula e dell’Alleanza nazionale per lo sviluppo economico locale (NALED) hanno avuto una serie di incontri con operatori economici italiani in occasione di una manifestazione in Italia finalizzata a presentare la zona industriale ed il potenziale economica dell’area ed a discutere eventuali cooperazioni con piccole e medie imprese. Secondo i rappresentanti serbi, le imprese italiane avrebbero manifestato interesse per investimenti in Serbia.

 

SERBIA

Interscambi. Nel 2013 Le esportazioni sono cresciute del 30,1%, a 14,6 miliardi di dollari, mentre le importazioni sono aumentate dell’8,5%, a 20,5 miliardi di dollari. Il principale cliente dell’export serbo è stata l’Italia, con 2,38 miliardi di dollari, seguita dalla Germania (1,74 miliardi di dollari), Bosnia-Erzegovina, (1,18 miliardi di dollari) e Russia (1,06 miliardi di dollari).Il principale fornitore è stata l’Italia con 2,36 miliardi di dollari, seguita dalla Germania (2,25 miliardi di dollari) e la Russia (1,9 miliardi di dollari). L’UE rimane il principale partner commerciale, e conta per più della metà del commercio estero della Serbia, seguita dai Paesi CEFTA. L’anno scorso, la Serbia ha avuto un surplus di 1,73 miliardi di dollari nello scambio con i Paesi firmatari CEFTA.

Contatta Alessandro Pasut se desideri maggiori informazioni su investimenti italiani e interscambi>> clicca qui!

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *