Trasferimento società in Romania

Alessandro PasutROMANIA

Lo Stato romeno sostiene con aiuti le aziende che creano almeno 20 nuovi posti di lavoro. Gli aiuti consistono nel sostegno di pagamento delle spese salariali per due anni a condizione che le aziende beneficiarie mantengano i posti i lavoro per almeno cinque anni e rispondano a determinati requisiti di redditività e capitale sociale. Il nuovo regime di sostegno è stato recentemente approvato dal Governo con un budget di 600 milioni di euro. Circa 1.500 aziende potranno beneficiare del nuovo programma di sostegno attraverso pagamenti effettuati nel periodo 2015 – 2020.

Secondo gli ultimi dati riportati dall’Istituto Nazionale di Statistica, nel mese di febbraio 2014 lo stipendio lordo medio mensile per dipendente è stato di 2.247 lei (pari a circa 500 euro), segnando una contrazione dello 0,1 % rispetto al mese precedente, mentre lo stipendio netto medio mensile è stato di 1.626 lei (pari a circa 362 euro), in leggero aumento dello 0,1% rispetto al mese precedente. I valori netti più alti sono stati registrati nel settore della lavorazione del tabacco (1.035 euro), mentre i più bassi nel settore alberghiero e della ristorazione (213 euro).

Secondo i dati comunicati dalla Banca Nazionale della Romania, nel periodo gennaio-febbraio gli investimenti diretti dei non residenti hanno registrato un valore di 282 milioni di euro, in aumento del 35,6% rispetto al corrispondente periodo del 2013. Le partecipazioni al capitale consolidate con le perdite nette hanno registrato un valore complessivo di 375 milioni di euro ed i crediti intra-gruppo hanno avuto un valore di 93 milioni di euro.

Per ricevere una consulenza da Alessandro Pasut riguardo ad un possibile trasferimento società in Romania clicca qui

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *