Romania: imposte varie

Alessandro PasutImposte locali. Il valore imponibile di fabbricati posseduti da società che applicano i principi contabili internazionali e che hanno scelto di applicare il modello basato sul costo storico come metodo di valutazione successiva è determinato sulla base di un rapporto di valutazione rilasciato da un valutatore autorizzato.

Imposta sulle costruzioni. A partire dal 1° gennaio 2014 sarà introdotta una nuova imposta sulle costruzioni diverse dai fabbricati. I contribuenti soggetti a tale imposta saranno società romene, stabili organizzazioni di società straniere e società costituite in Romania secondo le norme della legislazione europea.

Le costruzioni soggette all’imposta sulle costruzioni sono quelle contenute nel gruppo 1 del Catalogo sulla classificazione e la normale vita economica di immobilizzazioni. L’imposta è calcolata applicando un’aliquota dell’1,5% al valore delle costruzioni registrate nei libri contabili al 31 dicembre dell’anno precedente. L’imposta sulle costruzioni deve essere calcolata e dichiarata alle autorità fiscali entro il 25 maggio dell’anno nel quale l’imposta è dovuta. Dovrà essere versata in due rate uguali rispettivamente entro il 25 maggio ed il 25 settembre dell’anno in questione.

Per avere da Alessandro Pasut una consulenza sull’economia internazionale clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *