Bulgaria: varie

Alessandro PasutSulla Gazzetta Ufficiale sono state pubblicate alcune modifiche alla Legge sull’IVA che entrano in vigore il 1° gennaio 2014.
Le modifiche alla Legge sull’IVA recepiscono l’opzione offerta dalla legislazione europea di applicare il regime di contabilità di cassa. Secondo le nuove disposizioni della Legge sull’IVA, i contribuenti avranno la possibilità di rinviare il versamento dell’imposta allo Stato fino al momento dell’incasso del pagamento da parte del cliente. Per poter applicare il regime di contabilità di cassa, i contribuenti devono richiedere una formale autorizzazione da parte delle autorità fiscali.

I contribuenti con un fatturato imponibile annuale fino a 500.000 euro possono presentare la domanda per poter applicare il regime di contabilità di cassa. Tuttavia, tale regime non potrà essere applicato a determinati tipi di transazione come importazioni, esportazioni, acquisti e forniture intracomunitari ed altre forniture specificatamente elencate nella legge sull’IVA.

Il diritto al rimborso dell’IVA sostenuta da parte delle società che ricevono fatture da persone che applicano il regime della contabilità di cassa sorge nel momento in cui avranno pagato i beni/servizi ricevuti. Potrebbe pertanto risultare una divergenza tra il mese in cui la fattura è ricevuta ed il mese in cui potrà essere richiesto il rimborso dell’IVA sostenuta, cioè il mese in cui la fattura è pagata. Al fine di poter dedurre l’IVA sostenuta per questo tipo di fatture, il beneficiario dovrebbe disporre non soltanto della fattura ma anche di un documento attestante il pagamento ed un protocollo speciale rilasciato dal fornitore.

Per ricevere da Alessandro Pasut una consulenza economica clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *