Romania: rimborso IVA

Alessandro PasutNell’ambito delle decisioni mensilmente pubblicate in relazione alla violazione di obblighi comunitari, la Commissione europea ha invitato la Romania a cambiare la sua prassi seguita nell’ambito della procedura di rimborso dell’IVA.
Secondo la normativa vigente in Romania, la scadenza per il rimborso dell’IVA è di 45 giorni. Per il periodo superiore a questo termine stabilito dalla legge, i contribuenti possono richiedere interessi per il ritardo del rimborso.

La Commissione europea fa presente il fatto che quasi tutte le domande di rimborso sono espletate con ritardi non giustificati che a volte superano persino 180 giorni. Questa prassi non è in linea con le regole dell’Unione europea secondo le quali il rimborso deve essere effettuato rapidamente per non costituire un onere per i contribuenti.

A questo punto la Romania deve rispondere alla Commissione europea entro due mesi illustrando i motivi alla base dei ritardi nel rimborso dell’IVA. Se la Romania non sottopone una risposta risolutiva entro questa scadenza, la Commissione può invocare la Corte di giustizia europea per sanare tale situazione.

Per ricevere maggiori informazioni da Alessandro Pasut sulle possibilità di espansione aziendale del Centro Europa clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *