Romania: insolvenza

Alessandro PasutIl nuovo Codice sulle insolvenze è entrato in vigore il 25 ottobre ma potrà essere applicato anche alle procedure già aperte. L’implementazione sotto forma di un decreto urgente sottolinea la necessità di migliorare l’efficienza delle procedure di insolvenza e di salvaguardare un equilibrio tra gli interessi dei creditori e dei debitori.

Una rilevante modifica rispetto alle regole precedenti, intesa ad abbreviare i tempi della procedura, è la riduzione della scadenza per la realizzazione dei piani di riorganizzazione da tre ad un anno. E’ tuttavia prevista la possibilità dell’estensione di un ulteriore anno dalla data della conferma della procedura di insolvenza.

Secondo le nuove regole, i creditori, ed in particolare le autorità fiscali, avranno la possibilità di avviare azioni esecutive durante la procedura di insolvenza se il debitore non salda un debito sorto dopo l’apertura della procedura di insolvenza entro 90 giorni dalla scadenza.

Per avere da Alessandro Pasut una consulenza sull’economia internazionale clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *