Austria: gestione delle dichiarazioni dei redditi

Alessandro PasutLo stesso Ministero delle Finanze ha  ammesso che in certi casi, come ad esempio quello del distacco a breve termine di personale in Austria, è difficile gestire l’onere burocratico in quanto occorre attribuire codici fiscali e accogliere le dichiarazioni dei redditi ogni volta che viene superata la soglia dei 2.000 euro.

Se pertanto con ogni probabilità è intravedibile che la presentazione della dichiarazione in relazione alle conseguenze dell’accordo contro la doppia imposizione non ha un rilevante significato fiscale, il Ministero delle Finanze non insiste sulla presentazione della dichiarazione dei redditi.

Per ricevere da Alessandro Pasut una consulenza economica clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *