Bulgaria: incidenza dell’economia sommersa

Il sondaggio effettuato dalla Commissione Europea dimostra che l’incidenza dell’economia sommersa raggiunge in Bulgaria il livello del 32% contro la media europea del 15%. Gli esperti europei raccomandano alla Bulgaria di adottare misure finalizzate ad una migliore riscossione delle imposte sorvegliando non soltanto le entrate ma anche le spese dei contribuenti. Il pagamento elettronico è indicato come un ulteriore metodo per ridurre l’incidenza dell’economia sommersa.

Secondo i dati di Eurostat, la Bulgaria è il paese dell’UE con le imposte più basse. L’aliquota dell’imposta è del 10% mentre in Scandinavia raggiunge fino al 55%. L’aliquota IVA standard in Bulgaria è del 20%, mentre la media europea ammonta al 21%. In Bulgaria tuttavia il contributo delle entrate da imposte al prodotto interno lordo è il più basso. La Camera di Commercio bulgara ha infatti fatto presente che l’ammontare delle entrate è diminuito negli ultimi 4 anni.

Come i loro colleghi in altri paesi, gli operatori economici, gli imprenditori ed i finanzieri avvertono le autorità contro futuri aumenti delle imposte sostenendo che un possibile aumento della tassazione potrebbe svantaggiare le imprese bulgare che attualmente si trovano in difficoltà.Alessandro Pasut 2

Per avere una consulenza sull’economia europea da Alessandro Pasut, esperto in espansione aziendale internazionale, clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *