Belgio: Imposta di equità fiscale

L’imposta sarà dovuta soltanto se durante il periodo imponibile la società ha distribuito dividendi ed una parte o la totalità degli utili imponibili è stata compensata o con deduzioni degli interessi virtuali dell’anno corrente ovvero con il riporto di perdite fiscali.

La base imponibile dell’imposta di equità fiscale è calcolata in tre passi. Dapprima dovrà essere determinata la differenza positiva tra l’ammontare lordo dei dividendi distribuiti ed il risultato imponibile finale soggetto all’imposta sul reddito delle società giuridiche nell’ordine del 33,99%. L’imposta di equità fiscale sarà dovuta soltanto nel caso in cui l’ammontare dei dividendi distribuiti superi il risultato finale imponibile.

Poi l’eccesso determinato nel primo passo è ridotto dell’ammontare di qualsiasi dividendo derivante da riserve precedentemente tassate e costituite durante l’anno imponibile 2014 (al più tardi) o periodi precedenti.

Infine il risultato determinato dopo il primo ed il secondo passo sarà moltiplicato con una percentuale che riflette il rapporto tra gli determinati attributi fiscali (come ad esempio le perdite fiscali precedenti e la deduzione degli interessi virtuali) da un lato, ed il risultato imponibile del periodo in questione, dall’altro.

Mentre l’imposta di equità fiscale non sarà applicata alle piccole e medie imprese, le società non residenti, cioè le società che hanno una stabile organizzazione belga, saranno obbligate a pagare l’imposta. Ai fini dell’imposta di equità fiscale per dividendi si intende la parte dei dividendi distribuita dalla società in rapporto all’incidenza positiva del risultato contabile dello stabilimento belga sul risultato contabile globale della società.

Rimborsi della ritenuta alla fonte. A seguito di due sentenze emesse dalla Corte di Giustizia dell’Unione Europea le autorità fiscali belghe hanno rilasciato una circolare avente come oggetto il rimborso della ritenuta alla fonte sui dividendi di origine belga a società non residenti soggette ad un regime straniero di imposta sul reddito delle persone giuridiche.Alessandro Pasut

La circolare esplicita le condizioni nelle quali una società straniera può richiedere il rimborso della ritenuta alla fonte in relazione ai dividendi di origine belga che non avevano i requisiti per l’esenzione dalla ritenuta alla fonte secondo l’applicazione della direttiva sulle società madre e figlie dell’UE. La circolare fornisce anche ulteriori precisazioni relative alla circolare precedentemente rilasciata in materia di rimborso della ritenuta alla fonte per le società di investimento regolate.

Per avere da Alessandro Pasut una consulenza sull’economia internazionale clicca qui.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *