Reverse charge in Bulgaria: novità in tema

In Bulgaria ai fini dell’applicazione del meccanismo del reverse charge nel campo dell’IVA, il regolamento chiarisce i criteri per determinare se una stabile organizzazione è coinvolta in una fornitura o no.

La stabile organizzazione è considerata coinvolta se fornisce la sua partita IVA, mentre non è considerata coinvolta se fornisce esclusivamente supporto amministrativo all’operazione.

Cooperazione amministrativa nel settore tributario: il Consiglio Europeo ha adottato una nuova direttiva che stabilisce le regole e le procedure per lo scambio di informazioni tra i paesi membri in materia tributaria.

Estende la cooperazione alle imposte dirette di ogni genere e stabilisce scadenze per la fornitura di informazioni. I funzionari tributari potranno partecipare in indagini amministrative nel territorio di un altro paese membro.

Questa direttiva dovrebbe essere recepita nella legge bulgara entro il 1° gennaio 2013.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *