Austria: determinazione degli utili

In Austria, gli errori nella determinazione degli utili, che riguardano più di un periodo imponibile, dovranno essere corretti a partire dall’anno in cui l’errore è originato. La compensazione dell’errore negli anni successivi non è ammesso a causa del principio contabile della competenza.

Nel caso in cui il diritto procedurale non permettesse la modifica dell’accertamento fiscale relativo all’anno in cui è originato l’errore, è possibile che eventi rilevanti ai fini fiscali siano registrati due volte o non registrati per niente.

Aggiungendo un nuovo comma al rispettivo articolo del Codice tributario, il Governo intende creare la possibilità della correzione ai fini tributari, su richiesta del contribuente o d’ufficio, di errori negli accertamenti vigenti. Devono tuttavia essere soddisfatti i seguenti requisiti: si deve trattare di un errore che ha un impatto sui successivi periodi imponibili; l’errore deve risultare considerandolo nell’ambito di più periodi e la correzione non deve andare oltre la correzione dell’errore che grava sul rispettivo anno.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *