Repubblica Ceca: restrizioni alle azioni anonime e maggiori entrate dall’iva

Diritto delle società. Il Ministero della Giustizia ha presentato in Parlamento una bozza di legge che prevede l’applicazione di restrizioni alle azioni anonime nell’ ambito della lotta alla corruzione. Le azioni anonime o “azioni al portatore” delle società private consentono agli investitori di acquistare una partecipazione in una società con un certificato rilasciato al “portatore” anziché ad una determinata persona. I sostenitori di sistemi trasparenti sostengono che questo tipo di azione comporta un rischio di corruzione in quanto le società che partecipano alle gare pubbliche non devono rivelare il nome dei proprietari di questo tipo di azioni, che sono anche considerati uno strumento per il riciclaggio di denaro. La bozza presentata non prevede l’abolizione totale delle azioni al portatore ma l’introduzione del modello tedesco secondo il quale questo tipo di azioni è consentito ma, nel caso di partecipazione a gare pubbliche, è richiesta la loro registrazione o diversa regolazione. La bozza prevede pertanto la registrazione in un deposito centrale o il loro deposito in una banca.

Imposte. Gli uffici delle imposte hanno raccolto più di 242 miliardi di corone di IVA fino alla metà di ottobre, mentre tale cifra nello stesso periodo dell’anno scorso è stata di 226 miliardi. Nello stesso tempo le entrate a titolo di imposta sul reddito delle persone giuridiche sono calate da 100 miliardi a 94,2 miliardi di corone.

 

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *