Settore energetico e impegno italiano in Brasile

Settore energetico. La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha concesso un prestito di 500 milioni di euro alla Banca di sviluppo brasiliana (BNDES) per progetti nel settore delle energie rinnovabili per mitigare il cambiamento climatico. Questa operazione mira a sostenere gli investimenti che generano impatto positivo nella lotta contro il cambiamento climatico.

Impegno italiano. Da un’indagine svolta dall’Ambasciata italiana emerge che da maggio a settembre il numero di imprese italiane in Brasile è cresciuto del 49%, passando da 392 a 585. L’indagine mostra che più della metà delle aziende sono impegnate nei settori costruzioni, chimica, telecomunicazioni ed energia, mentre si allarga il raggio d’azione geografico degli investimenti. Più del 50% degli insediamenti industriali italiani ha sede a San Paolo, ma negli ultimi mesi si sta registrando una crescita di interesse nel nord (Pernambuco) e nel sud (Goias). Secondo i dati a disposizione, nel primo semestre dell’anno, le esportazioni verso il Brasile hanno toccato quota 2,8 miliardi di dollari, con un aumento del 30% rispetto allo stesso periodo del 2010, mentre l’interscambio è cresciuto del 37%. L’Italia è l’ottavo partner commerciale del Brasile.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *