Bosnia Erzegovina: riduzione dei costi di concessione delle licenze di costruzione

Il Governo della Repubblica Srpska (RS) stanno adottando delle misure per ridurre i costi connessi alla concessione delle licenze di costruzione.

Con un recente disegno di legge è stato stabilito che gli investitori non dovranno più corrispondere un importo pari al 3% del valore (stimato) di un edificio, ma i seguenti importi prestabiliti: 100 euro per gli edifici fino a un valore di 25.000 euro; 150 euro per gli edifici il cui valore è compreso tra i 25.000 e 50.000 euro; per edifici con un valore di oltre 50.000 euro le tasse saranno pari allo 0,5% del valore stimato dell’immobile, ed in ogni caso non superiori ai € 5.000. Il settore delle costruzioni è uno dei settori più importanti per la Bosnia-Erzegovina.

Dopo una significativa crescita nel 2008, il 2009 ha segnato una battuta d’arresto per il settore: il valore dei lavori effettuati in Bosnia-Erzegovina ha registrato una diminuzione del 14,5% rispetto all’anno precedente.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *