Croazia: Nuovo codice sul lavoro

Nel dicembre 2009, il Parlamento croato ha approvato un nuovo diritto del lavoro che entrerà in vigore il 1° gennaio 2010 e prevede un periodo transitorio di sei mesi. Comporta alcune modifiche importanti, tra cui:

I membri della dirigenza, direttori esecutivi ed altri dirigenti, che in conformità alla legge hanno il diritto di rappresentare autonomamente o insieme la società, sono esentati dalle regole del diritto del lavoro che disciplinano il termine del rapporto di lavoro. In futuro questi obblighi e diritti dovranno essere concordati all’interno dell’azienda tra le parti interessate.

Vi è anche la possibilità di concordare un’esenzione dei membri dell’amministrazione e della direzione generale dalle regole del diritto del lavoro che riguardano le ore di lavoro nonché gli intervalli giornalieri e settimanali.

I datori di lavoro dovranno tenere i registri sui dipendenti in un determinato modo. I dettagli saranno forniti da un decreto che dovrebbe essere emanato dal Ministro dell’Economia, del Lavoro e delle Imprese entro i primi sei mesi del 2010.

In futuro sarà possibile concludere rapporti di lavoro a tempo determinato per periodi fino a tre anni. Il massimo di lavoro straordinario è stato ridotto da 10 ore a 8 ore in una settimana. Il totale del lavoro straordinario mensile è stato limitato a 32 ore, e per l’interno anno il massimo sarà di 180 ore.

Il periodo minimo di vacanze sarà portato da 18 giorni a 4 settimane. Nel caso della sospensione di un rapporto di lavoro, il datore di lavoro dovrà compensare il lavoratore delle vacanze non consumate.

Secondo il tipo del lavoro, le ore di lavoro settimanali potranno essere distribuite non omogeneamente per un periodo di quattro mesi oppure, se previsto da un accordo collettivo sul lavoro, per un periodo di sei mesi.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *