Pasut: Nuovi progetti economici in Croazia

Progetti economici. Il quotidiano Jutarnji list ha pubblicato un articolo sui progetti di investimento e sul New Deal croato (un programma di investimenti in alcuni settori). La premier Kosor ha affermato che la lista dei progetti principali contempla il settore energetico, le ferrovie, le autostrade, i porti ed i ponti. Nel settore energetico il progetto principale è la costruzione della centrale idro-elettrica Ombla, di quella termo-elettrica Plomin ed investimenti in una centrale eolica ed altri tipi di energia rinnovabili. Il settore del traffico includela costruzione delle linee ferroviarie e la costruzione della rete ferroviaria di pianura fino a Fiume per un valore di 3 miliardi di kune (ca. 0,41 miliardi di euro) ed anche la ricostruzione della ferrovia da Zagabria a Belgrado che dovrebbe collegare il traffico merci sul corridoio 10. Oltre a questo si parla dei lavori sul ponte di Peljesac del valore di 2 miliardi di kune (ca. 0,27 miliardi di euro) ed il collegamento autostradale tra Ravca e Ploce ed il collegamento da Zagabria a Sisak e anche la trasformazione della Ypsilon istriana in autostrada. Sulla lista delle priorità ci sono anche la ricostruzione dei porti fluviali a Vukovar, Osijek e Slavonski Brod.

Retribuzioni. Secondo i dati preliminari rilasciati dall’Ente Statistico croato, lo stipendio medio netto lo scorso luglio è ammontato a 5.323 kune (ca. 730 euro). Rispetto al mese di giugno, si è registrato un calo dell’1,7% in termini nominali. A livello annuo, lo stipendio medio netto è aumentato di 15 kune (+0,3% in termini nominali rispetto al luglio dell’anno precedente). Lo stipendio medio netto in termini reali è diminuito dello 0,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Lo stipendio medio lordo è ammontato a 7608 kune (ca. 1056 euro) il che rappresenta un calo del  % rispetto allo scorso mese di giugno. Le retribuzioni nette più alte sono pagate nei settori del traffico aereo, seguito dalla ricerca di mercato.

La Contea Litoraneo-Montana ha pubblicato un invito pubblico per un investimento in un Centro benessere a Lussin Grande del valore di 15 milioni di euro. Le capacita attuale include 180 posti letto, e dopo la modernizzazione il nuovo Centro Benessere potrebbe avere 300 posti letto. La scadenza per la presentazione delle offerte è stata fissata tra 60 giorni, allo spirare dei quali dovrebbe essere firmato un contratto per una partnership pubblico-privata. La conclusione dell’investimento è prevista in 3 anni dal giorno della firma del contratto. La Contea non parteciperà all’investimento, ma ha deciso di dare il terreno in concessione per 30 o 35 anni e il nuovo partner dovrebbe anche occuparsi della gestione del nuovo Centro Benessere.

Share

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *